To Pitch: gettare, scagliare brutalmente contro!

Esatto è proprio questo ciò che farai quando presenterai il tuo progetto di startup ad una platea.

L’obiettivo è quello di “rapire” l’attenzione del pubblico e in particolare degli investitori.

Dovrai sorprendere, e per farlo non hai molto tempo. I primi tre, dei cinque minuti a tua disposizione, devono bastare per spiegare la tua idea di startup e renderla accattivante.

Inizia cosi!

Un buon pitch inizia con la presentazione personale. Introduci te stesso definendo semplicemente il tuo ruolo all’interno della startup.

Esempio : Jan Koum, Ceo e Co-Founder Whatsapp.” Aggiungi una tua foto, sorridente ma allo stesso tempo professionale, stile Linkedin per intenderci. Detto ciò, entra subito nel vivo della storia. La tua startup risolve un problema ben preciso: fallo percepire al pubblico.

pitch-problema-sofferenza

In questa slide inserisci una foto che evochi sofferenza rispetto a quel problema. Se la tua startup risolve più problemi cerca di focalizzarti su quello che può maggiormente emozionare il pubblico presente in quel momento.

 

 

La parte “visiva”

Spiegato il problema introduci la soluzione. Anche qui devi essere molto coinciso: da una a tre frasi al massimo.

Se hai una demo delpitch-mercato tuo prodotto/servizio è bene mostrarla evidenziando le caratteristiche più interessanti, soffermandoti sulla funzione principale.

Seguendo mostra il mercato del tuo prodotto prendendo in considerazione i tuoi competitors ed evidenziando i due punti di forza principali. É bene creare un piccolo grafico stile arte cartesiano con le due caratteristiche principali che hai deciso di evidenziare spiegando perché sei il migliore.

In Alto a Destra, SEMPRE!

pitch-grafico

Nota molto importante, la tua startup nel grafico deve essere sempre in alto a destra, proprio lì dove gli investitori ti vorranno vedere rispetto ai tuoi competitors (vedi immagine)

Nella slide successiva analizza il mercato che andrai ad aggredire, sottolineando i trend e le opportunità future. Inserisci alcuni dati per far percepire come il mercato stia crescendo e che con il passare del tempo ci sarà sempre più richiesta del tuo prodotto/servizio.

Parla con i Numeri!

Come fai i soldi? In questa slide inserisci e spiega nella maniera più semplice il modello di business della tua startup. Ricorda di essere il più chiaro possibile, gli investitori non amano giri di parole, a loro interessa il risultato in termini numerici.

Dopo che hai spiegato come fai i soldi presenta la slide con la tua mappa precisa di quello che farai in futuro. Spiega la tua roadmap per arrivare all’obiettivo prefissato. Elenca i tuoi milestones specificando in particolare quali saranno gli stadi del prodotto, quanti utenti avrai e quanti ne dovrai raggiungere ancora per l’ottimizzazione del vostro progetto.

L’epilogo di tutto ciò sarà una slide con la richiesta economica agli investitori. Specifica chiaramente di quanto hai bisogno.

pitch-money-financialneedIl Financial Need descrive nello specifico la somma di cui hai bisogno per poter realizzare il tuo progetto. Sii schietto e preciso.

Esempio: 100 k è l’investimento di cui ho bisogno.

Aggiungi una o due righe al massimo su come impiegare il denaro. Ad esempio specifica la somma che dedicherai al marketing piuttosto che allo sviluppo ecc..

Chi siete?

É arrivato ora il momento di presentare il Team. Poche informazioni ma d’impatto, specificando con una foto, il nome e il ruolo all’interno della startup di ogni membro. Specifica un’esperienza lavorativa significativa, se presente, inserendo il nome della precedente azienda.

Conclusione

Chiudi in bellezza con una slide che richiama la “Call to action” ispirando la vostra platea all’uso del vostro prodotto/servizio.

Terminato il pitch imparate ad aspettarvi domande dal pubblico, è molto importante farsi trovare preparati ad ogni tipo di obiezione.

Ecco alcune regole pratiche che servono per presentare il tuo progetto: ciò che gli americani chiamano Standing.

Gli occhi al pubblico senza fissare nessuno in particolare. Parla a Voce alta con ritmo e musicalità. Usa le Mani ma non troppo, piccoli gesti che vanno ad intensificare il significato di ciò che stai dicendo. Sii Energico senza dare mai le spalle ed evitando di muoverti troppo.

Punti chiave:

1) Cogli l’attenzione del pubblico.

2) Entra nel vivo della storia.

3) Sii Chiaro e Specifico.

4) Lo Standing.

Approfondisci l’argomento scaricando l’eBook gratuito:

Scarica E-Book!
Inserisci Nome ed Email e Richiedi ora la tua Copia - GRATUITA!
I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. (legge sulla privacy)